> Tgcom24 > Economia > News d'agenzia > BORSA: commento di chiusura
Cerca Titoli
 
 
MF-Dow Jones News

BORSA: commento di chiusura

18/05/2012 17.55
MILANO (MF-DJ)--La volatilita' sul Ftse Mib non accenna a diminuire.
L'indice, dopo un'apertura in territorio negativo in scia ai downgrade di
Fitch sulla Grecia e di Moody's sulle banche spagnole e ai tagli di target
price sugli istituti di credito italiani da parte di Jp Morgan, ha
viaggiato per tutta la seduta sull'ottovolante per chiudere la giornata in
ribasso dello 0,31% a 13.048 punti.

Nel frattempo sale l'attesa per i possibili esiti del G8 del fine
settimana a Camp David, con il mercato che si attende decisioni rapide e
concrete da parte dei leader politici sulla situazione greca e sul tema
della crescita.

Rimanendo negli Stati Uniti, Facebook ha debuttato sul Nasdaq. Dopo un
avvio e' in rialzo il titolo ha ora ritracciato ed e' invariato.

Tornando nel Vecchio Continente, le principali Borse europee hanno
archiviato la seduta in territorio negativo. Il Ftse 100 cede l'1,33%, il
Dax lo 0,6% e il Cac 40 lo 0,13%.

Sul Ftse Mib forti vendite su Mediolanum (-6,27% a 2,452 euro) anche se
gli analisti di Mediobanca ritengono che i timori sul leverage della
societa' siano sovraenfatizzati e confermano la visione positiva sul
titolo. Male anche Pirelli & C. (-4,24%), Tod's (-4,02%) e Fiat Industrial
(-2,89%) nell'ultimo giorno di contrattazioni delle azioni privilegiate e
di risparmio.

In luce invece A2A (+4,52% a 0,5315 euro), seguita da Finmeccanica
(+3,75%). Secondo indiscrezioni di stampa il gruppo avrebbe allo studio il
deconsolidamento di tutte le attivita' non core che insieme a Fincantieri
ricadrebbero sotto l'ombrello della Cdp/Fondo Strategico Italiano. Bene
anche Enel (+2,25%), Impregilo (+1,56%) e Prysmian (+1,28%), mentre tra i
bancari si distinguono B.P.Milano (+2,51%) e B.Mps (+2,83%).

Chiusura in rosso per i titoli coinvolti nel maxi progetto di fusione
nel settore assicurativo: FonSai scende del 9,55%, Premafin cede il 5,52%,
Milano Ass. il 5,44% e Unipol lo 0,84%. Il Cda della compagnia dei
Ligresti ha proposto ai bolognesi una quota pari al 61% circa del nuovo
gruppo post fusione. Cimbri, secondo quanto scrive MF, sarebbe freddo. Nel
frattempo una fonte vicina alle trattative ha riferito di essere fiduciosa
che la proposta avanzata ieri sera da Fonsai in merito ai concambi che
stabiliranno il peso di Premafin, FonSai e Milano Ass. all'interno della
cosiddetta 'grande Unipol' venga accettata.

In luce invece Iren (+4,45% a 0,34 euro) che interrompe, in scia alle
rassicurazioni arrivate dal presidente Roberto Bazzano, la striscia di
sedute chiuse al ribasso.
alb
alberto.chimenti@mfdowjones.it
(fine)

MF-DJ NEWS


Strumenti
stampa  Stampa
Condividi
FacebooktwitterDel.icio.usDiggGoogle BookmarksLive BookmarksMySpaceRedditTechnoratiYahoo BookmarksFavorites